SHARE

Con la più grande operazione di sempre nel settore della tecnologia Dell, in parternship con MSD con il fondo di Private Equity Silver Lake, acquisirà il controllo di EMC Corporation per 67 miliardi di dollari in contanti e azioni (tracking stocks di WMvare). L’acquisizione sarà finanziata da un mix di emissione di titoli, prestiti e contanti  già disponibili. Dell e i suoi partners investiranno 3 miliardi di dollari in nuove azioni e sono in trattativa con le banche per un prestito di circa 45 miliardi di dollari . L’operazione arriva dopo che 2 anni fa il fondatore Michael Dell e il fondo Silver Lake tolsero l’azienda dalla borsa tramite un buyout da 25 miliardi di dollari, con l’obiettivo di ridurre la dipendenza di Dell dal settore dei Personal Computers e di espandersi verso settori con tassi di crescita più elevati come il data storage/processing e il cloud ibrido.

L’acquisizione di EMC, che è costituita da una federazione di imprese indipendenti in vari settori in grado di offrire una serie di servizi, soluzione ed infrastrutture per l’IT, avrebbe lo scopo di creare un colosso in grado di competere con HP, IBM e ORACLE.

DELL

L’azienda, fondata nel 1984 da Michael Dell,  è attiva nel settore dei personal computers e dei servers. Impiega più di 110 mila persone in tutto il mondo ed ha avuto un fatturato di circa 57,2 miliardi di dollari nel 2014. Ha sede a Round Rock in Texas ed è stata ritirata dal mercato nel 2013.

EMC

Fondata nel 1979. Emc è costituita da una federazione di imprese indipendenti operanti nei settori dello sviluppo, fornitura e supporto di infrastrutture per l’IT per lo storage, la business intelligence e la virtualizzazione.  Nel 2004 ha acquisto l’80% di Wmware , una azienda attiva nel mercato delle soluzioni virtuali.

Termini del Deal

Gli azionisti di EMC riceveranno  24.05 $ in contanti e 0,111 azioni della tracking stock collegata a WMvare.- La transazione dovrebbe chiudersi tra il secondo e il terzo trimestre del 2016.

Condizioni:

  • Voto favorevole azionisti EMC
  • Approvazione del documento informativo da parte della SEC
  • La presentazione di un report di notifica preventiva (Premerger Notification Report) per verificare la conformità con l’Hart-Scott-Rodino Antitrust Improvements.
  • Eventuali approvazioni da parte di Autorità Antitrust al di fuori degli Stati Uniti

Opzione  Go-shop e termination Fees

Emc ha a disposizione 60 giorni per cercare una offerta alternativa migliore di quella di Dell.

Sebbene siano circolate voci di interesse da parte di aziende quali Oracle, IBM e Cisco, al momento le possibilità di una offerta alternativa sono basse.  La stessa Elliot Management, un fondo attivista che possiede il 2,2% di EMC e che faceva pressione per valorizzare la partecipazione tramite uno spin-off di WMvare, ha affermato che l’offerta da parte di Dell con il 28% di premio è l’opzione migliore per gli azionisti di EMC. Emc garantirà a Dell una termination fee di 2 miliardi di dollari nel caso in cui ottenga una offerta alternativa entro i 60 giorni  e 2,5 miliardi di dollari se oltre i 60 giorni.

Dell a  sua volta dovrà ad EMC 4 miliardi di dollari, nel caso in cui dovesse interrompere l’acquisizione perché non riesce ad ottenere i finanziamenti necessari, e di 4,5 miliardi di dollari se, pur riuscendo ad ottenere i finanziamenti, rinunciasse a portare a termine l’operazione.

Spread Arbitraggio al 21/10/15

Prezzo di chiusura                         EMC 25.775 $

Prezzo di chiusura                        Wmware 56.79 $

Chiusura ipotetica del deal:   30/06/2016

Offerta Dell:  24.05 dollari per azione più 0.111 azioni di una Tracking stock di Vmware.

Ai prezzi attuali e ipotizzando che la tracking stock di Vmware=Vmware abbiano un valore di 24,05+6,3(0,111×69,22)=30,35  a cui si devono aggiungere 3 dividendi di 0,12=0,36 per un totale di 30,71

Il rendimento annualizzato ipotetico dell’investimento sarebbe quasi il 28%.

L’ampio spread tuttavia è dovuto al fatto che è puramenteo ipotetico che la tracking stock quoti con lo stesso valore dell’azione Vmware. Si può assumere prudenzialmente che la tracking stock quoterà con uno spread o sconto varabile tra il 10% e il 15% rispetto all’azione VMware. Al momento di chiudere l’arbitraggio ci si troverà quindi lo short sull’azione VMware che non corrisponderà perfettamente con il long della tracking stock. Parte del margine verrà quindi eroso.  L’unico calcolo certo che l’arbitraggista può fare è il valore di Break  Even. Pagando 25,775$ per EMC e tolti i dividendi rimane  un residuo di 1,365$ (25,775$ – 24,05$ -0,36$).  Poiché si ottengono 0,111 azioni di VMware tracking stocks per ogni azione è necessario che quest’ultima quoti 12,297 per andare in break even ( 1,365$/0,111).  Data la quotazione attuale di WMware a 56,79$ al momento c’e’ un margine molto ampio. Permangono ovviamente i rischi relativi a questo tipo di operazioni.

SHARE

Rispondi