SHARE

Dopo non aver concretizzato una M&A per ben due volte nel corso dell’ultimo anno, QLT inc. (ticker: QLTI) è attualmente scambiata all’incirca al valore della cassa che ha, ma oltre alla liquidità QLT inc. ha attività per crediti di imposta ed un farmaco orfano con la possibilità di crescere a multipli dell’attuale valore delle azioni.

Con un saldo di cassa significativo e il credito di imposta ci si può aspettare un M & A che crei valore per gli azionisti. Gli investitori ai prezzi di oggi stanno comprando all’incirca solo il valore della cassa nel bilancio di QLT; ma gli investitori ottengono anche un consiglio di amministrazione che si è dimostrato molto capace in operazioni di merger come dirò in seguito, un promettente farmaco orfano, una sede legale e fiscale canadese e quindi una tassazione favorevole rispetto a quella statunitense, crediti di imposta significativi.

Nel 2012 si è insediato l’attuale consiglio di amministrazione, che si è impegnato in una revisione completa delle attività di QLT, ha venduto due prodotti chiave Valeant e Mati, ed ha avviato una revisione strategica del patrimonio residuo della società. Il Consiglio ha inoltre avviato la distribuzione del capitale in eccesso agli azionisti: in primo luogo, ha riacquistato il 10% del flottante per un prezzo di $ 7,86 alla fine del 2012 / inizio del 2013. Poi, la società ha pagato un dividendo straordinario di 3,92 $ / azione a metà del 2013.

A metà del 2014, QLT ha stipulato un accordo di merger con Auxilium, pur essendo QLT la società più piccola, l’accordo era strutturato in modo che QLT risultasse acquirente e permettendo alla società risultante dal merger di localizzarsi in Canada per approfittando della aliquota fiscale più bassa li vigente, valutando Auxilium a  circa $ 21 per azione.Questo accordo è saltato quando Endo (NASDAQ: ENDP) ha acquistato Auxilium per $ 33,25 per azione. QLT ha così riscosso 27 milioni di dollari  QLT quale penale per la mancata conclusione dell’accordo.

Nel mese di giugno 2015, QLT ha stipulato un nuovo accordo per acquisire InSite Vision per $ 0,178 per azione. Tuttavia anche questo merger è saltato quando Sun Pharma ha acquistato InSite a $ 0,35 per azione, quasi il doppio del prezzo che aveva spuntato QLT, che in conseguenza di ciò ha incassato una penale di 2,7 milioni di dollari.

Nel giro di un anno gli amministratori di QLT avevano centrato due ottimi merger con prezzi di gran lunga inferiori a quelli che hanno dovuto sborsare gli acquirenti nelle OPA ostili. Questo fa ben sperare per future operazioni che potranno creare valore agli azionisti. In particolare cito il M&A tra Pozen e Tribute, finanziato da QLT che investendo 45 milioni di $ otterrà il 9% della società risultante (Aralez) con un prezzo delle azioni di $ 7,20 che verranno ridistribuite agli azionisti.

E’ incoraggiante inoltre il fatto di trovarsi di fronte ad una società che ridistribuisce utili e capitale in eccesso.

Per le ragioni spiegate, ritengo QLT un investimento che potrebbe dare un buon ritorno anche se ovviamente non si deve eccedere nell’investimento tenendo conto che è una società farmaceutica, di piccola capitalizzazione.

 

SHARE

1 COMMENT

Rispondi