SHARE

Purtroppo dobbiamo riportare anche gli insuccessi che abbiamo registrato nel corso del 2016.

AIXtron è stato un deal fallito.

Aixtron (NASDAQ: AIXG ) (ETR: AIXA) è una società high-tech tedesca con 380 M € di capitalizzazione di mercato, pubblic company con 100% flottante. Produce macchinari molto complessi chiamati MOCVDs che vengono utilizzati per produrre layer semiconduttori per LED, celle solari, transistori e simili. Insieme con la società americana Veeco (NASDAQ: VECO ), costituiscono quasi un duopolio in questo settore. Per motivi di sicurezza, gli Stati Uniti hanno recentemente bloccato una transazione per Eur 6 in contanti per azione, con un acquirente cinese che voleva acquisire l’intera azienda.

Oltre il 75% degli azionisti di Aixtron aveva già apportato le proprie azioni all’opa, ma poco dopo il regolatore USA ha bloccato l’accordo. Poiché molti arbitraggisti avevano preso posizione sul deal ora si è creata una forte pressione in vendita delle azioni non più ritirate dai cinesi.

Di conseguenza, le azioni di Aixtron sono tornate al livello più basso registrato prima del deal. Tuttavia, i risultati di Veeco nel frattempo hanno mostrato notevoli progressi nel mercato dei LED ed un potenziale di rapida crescita nel 2017. Le azioni di Veeco sono salite del 40% negli ultimi due mesi e ora capitalizza 2,5 volte il fatturato. Aixtron invece è scambiato al minimo storico di 1,2 volte il fatturato; mentre Aixtron storicamente è sempre risultato più costoso di Veeco, con un fattore di un multiplo superiore rispetto al fatturato, ovvero attualmente dovrebbe quotare circa 3,5 volte il fatturato; perché le sue macchine sono considerate di qualità superiore, anche se leggermente più care. Per questo Aixtron, se si dovesse allineare con Veeco oggi, dovrebbe quotare 5,8 €. Aixtron non ha debiti, la liquidità ed il magazzino incidono per € 2,2 per azione.

Inoltre gli Stati Uniti hanno bloccato questo accordo perché l’acquirente era cinese, ma un acquirente europeo o americano, strategico o PE, potrebbe benissimo inserirsi con una nuova offerta per l’acquisizione.

Infine le quotazioni di aixtron sembra che abbiano trovato un floor nell’intorno di 3,07 € (quota attualmente 3,28) e si può ipotizzare un ritorno almeno in area 4 €.

Siamo long di aixtron, pensiamo di incrementare la posizione nei rpossimi tre giorni.

Questo articolo è stato scritto da me stesso, ed esprime le mie opinioni. Non ho ricevuto compensi per esso. Non ho alcun rapporto d’affari con società le cui azioni sono citati nel presente articolo.

SHARE

2 COMMENTS

  1. Ricordiamo anche che Aixtron ha delistato le sue azioni dal NASDAQ, inoltre potrebbe anche cedere separatamente la divisione statunitense, cosa che aprirebbe nuovi scenari

Rispondi