SHARE

Oggi parliamo di Genworth (NYSE: GNW ), che è fuori dalla nostra strategia di investimento sui merger sotto molteplici aspetti, ma ha il rendimento più alto ed alla fine un rischio tutto sommato gestibile per l’investitore esperto.

Genworth è una società che stipula garanzie a fronte di mutui e assicurazioni salute lungo termine, è una azione volatile e offre agli investitori molte opportunità di acquisto e vendita. L’ attività di garanzia dei mutui è florida, invece la divisione assistenza a lungo termine non lo è altrettanto.

Nel mese di ottobre, le azioni di Genworth quotavano circa $ 5,20, quando Cina Oceanwide ( OTC: HHRBF ), società cinese e per questo a noi non troppo simpatica ed affidabile, ha annunciato un’offerta di acquisto totalitaria per $ 5,43 per azione in contanti. Il multi-miliardario Lu Zhiqiang è il presidente della Cina Oceanwide, ed in passato ha fatto spesso investimenti in titoli finanziari e assicurativi; il suo patrimonio netto è stimato a $ 4.700.000.000, oltre il doppio della capitalizzazione di Genworth che è appena di circa $ 2 miliardi.

Molti investitori si chiedono perché le azioni di Genworth sono cadute dopo l’offerta che invece avrebbe dovuto determinare un robusto rialzo dei corsi: ci sono una serie di ragioni. Cina Oceanwide e il suo presidente sembrano essere solidi economicamente ed esperti di attività finanziarie. Ma l’annuncio della transazione a $ 5,43 per azione ha “limitato” il potenziale di rialzo ed il prezzo offerto è stato una delusione per molti azionisti. Dopo tutto, se Genworth era scambiata a $ 5,20 per azione prima dell’annuncio dell’opa, si vendono le azioni perché al massimo si potrà ottenere un 4% dopo alcuni mesi e solo se l’affare andrà in porto. La mancanza di un premio di acquisizione vero e proprio ha creato una situazione in cui poteva aver senso per i venditori allo scoperto entrare short contro Genworth, e quindi abbiamo avuto una certa pressione di vendita.

clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire il grafico

La maggior parte delle offerte pubbliche di acquisto offrono un premio significativo e vengono scambiate a sconto rispetto al prezzo di offerta, finché non vi è certezza del buon fine dell’acquisizione solo se il deal può fallire. Tuttavia, in questo caso, non c’era davvero alcun premio e quindi il prezzo di mercato delle azioni di Genworth si è rapidamente corretto verso il basso, al fine di allinearsi allo sconto tipico delle azioni che vengono acquisite.

Ecco un esempio di un altro affare che ha alcune somiglianze. Nel mese di ottobre 2015, Walgreen Boots Alliance (NASDAQ: WBA ) ha annunciato un accordo per acquistare Rite Aid (NYSE: RAD ) per $ 9 per azione . Quando quella notizia si diffonde, le azioni di Rite Aid sono scese di circa l’8%, a circa $ 7,97 anche se il prezzo di buyout era significativamente più alto. Chiaramente, alcuni investitori credevano che ci potrebbero essere stati alcuni problemi di regolamentazione antitrust, o altri con questo accordo e, pertanto, il mercato si è allineato ad un “premio di rischio” nel caso in cui l’affare non è stato approvato. Ora che l’approvazione affare sembra essere più probabile, le azioni di Rite Aid sono scambiato a circa $ 8,40 per azione.

Riteniamo che l’accordo per acquistare Genworth ha una forte possibilità di buon fine, e che all’annuncio delle approvazioni del deal, lo sconto corrente di circa il 40%, rispetto al prezzo di acquisizione di $ 5,43 per azione si ridurrà.

Quindi se l’acquisizione avrà successo le azioni saliranno di circa il 40%, ma anche se l’affare fallisse le azioni potrebbero salire. Questo perché gli investitori avranno di nuovo un maggiore potenziale di rialzo, l’azione Genworth può beneficiare dei tassi in aumento, che favoriranno il suo business, senza più il limite posto dal prezzo offerto da Cina Oceanwide.

Giudichiamo Genworth a soli $ 4 per azione, una possibile situazione “win-win” per gli azionisti. Se l’affare andrà in porto, avrà guadagni di circa il 40%, e se invece il deal non avrà successo si possono ipotizzare guadagni ancora maggiori nel lungo periodo; il contesto di tassi di interesse in aumento ha impennato i  valori di molti titoli finanziari, aumento che non ha invece Genworth. Citiamo ad esempio tra gli altri titoli di mortgage insurance come Radian Group (NYSE: RDN ) che è aumentato di circa il 50%, e MGIC (NYSE: MTG ) le cui azioni sono salite di circa il 30%.

In base alle recenti dichiarazioni della Federal Reserve, molti analisti ora ritengono che potremo vedere quattro rialzi dei tassi nel 2017 e vedere i rendimenti a 10 anni buoni del Tesoro al 3,5%. Questo contesto di tassi sarebbe estremamente vantaggioso per Genworth, ma i corsi dell’azione GNW non ha risentito del contesto positivo a causa del limite posto dall’ opa a $ 5,43 per azione che ha bloccato qualunque rialzo.

Altri aspetti che possono favorire il rialzo di Genworth sono la cessione dei crediti fiscali e la quotazione di Genworth Australia ( GMA.AX ) e Genworth Canada ( MIC.TO ) ai massimi di 52 settimane al momento. Si tratta di attività molto importanti e liquide, e Genworth possiede circa il 50% in ciascuna di queste società quotate in borsa. Genworth Australia ha una capitalizzazione di circa 1,62 miliardi di $, e Genworth Canada di $ 3.14 miliardi. Ciò significa che le partecipazioni di Genworth in tali società sono valutate a circa 2,4 miliardi di $, più della capitalizzazione di Genworth stessa, che è di circa 2 miliardi di $. Questo ci fa capire il valore potenziale che in futuro potrebbe essere sbloccato, soprattutto se GNW riesce a trasformare la divisione assistenza a lungo termine nel business molto redditizio che era una volta. Genworth sta chiedendo e ricevendo importanti aumenti dei premi relativi al long term care, e che, in combinazione con i tassi di mortalità, dovrebbe rendere di nuovo profittevole tale divisione. Infine Genworth è una “azione Trump” che beneficierà di imposte sulle imprese più basse e tassi in aumento.

Genworth avrebbe potuto ottenere di più per i propri azionisti, senza l’accordo, ma comunque nel caso di buon fine dell’offerta di cina Oceanwide si otterranno $ 5,43 per azione in contanti, uno sconto di quasi il 40%: d’altro canto potremmo addirittura ottenere di più se l’acquisizione fallisse per i molteplici fattori positivi, come tassi in aumento, e significativi tagli fiscali aziendali e la deregolamentazione che potrà essere posta in essere dall’amministrazione Trump. Questi fattori insieme con la finalizzazione della cessione dei crediti fiscali e alla ricopertura delle posizioni corte ridurranno lo sconto attuale ed è facile prevedere che le azioni di Genworth possano tornare sopra a 4,50 $ in gennaio, un guadagno di circa il 10% nel giro di una mesata, e tuttavia, anche a circa $ 4.50, rimarrebbe un ulteriore rialzo di oltre il 20%, se la vendita andasse a buon fine.

Questo articolo è stato scritto da me stesso, ed esprime le mie opinioni. Non ho ricevuto compensi per esso. Non ho alcun rapporto d’affari con società le cui azioni sono citate nel presente articolo.

SHARE